masthead

 

Diesel, benzina, carburanti sintetici, elettricità e idrogeno: i moderni sistemi di propulsione migliorano l'efficienza dei veicoli e aiutano l'ambiente.

 

Città, autostrade, parcheggi: la guida autonoma rende la mobilità più sicura e più confortevole.

 

App, dati, cloud: la connettività trasforma le auto in dispositivi su quattro ruote migliorando il piacere di guida e la sicurezza.

Bosch s’impegna a realizzare una mobilità che sia il più possibile sostenibile, sicura ed entusiasmante. All'edizione 2019 del Salone Internazionale dell'Auto di Francoforte, il fornitore di tecnologia e servizi presenterà le sue innovazioni per la mobilità personalizzata, autonoma, connessa ed elettrica. Bosch sarà presente presso il padiglione 8, stand C02, e nel circuito eBike dello spazio espositivo Agora.

 

Shuttle e innovazioni tecnologiche di Bosch

Bosch IoT Shuttle – il futuro della mobilità urbana:

In futuro sarà normale vedere shuttle a guida autonoma trasportare merci o persone sulle strade delle città di tutto il mondo. Grazie al sistema di propulsione elettrico, le navette attraverseranno i centri cittadini e saranno perfettamente connesse con l'ambiente circostante. La tecnologia Bosch offre soluzioni tecnologiche per rendere questo tipo di veicoli autonomi, elettrificati e connessi.

 

Rolling chassis – una piattaforma per l'elettromobilità:

Sistemi di propulsione elettrici, freni e sterzo: il portfolio di Bosch contiene tutti gli elementi indispensabili per l'elettromobilità. In partnership con Benteler, azienda specializzata nella produzione di telai e nella tecnologia per l'automotive, Bosch sta dimostrando come sia possibile integrare tra loro tutti i suoi prodotti per i veicoli elettrici. Lo sviluppo dei rolling chassis contribuisce, tra le altre cose, a perfezionare strategicamente l’offerta per soddisfare i requisiti di mercato.

 

Altre novità di Bosch all'IAA

Carburante, energia o pile? – la tecnologia Bosch per tutti i sistemi di propulsione

L'obiettivo di Bosch è una mobilità efficiente nei consumi e attenta all'ambiente. Per questo presenta soluzioni per tutti i sistemi di propulsione, inclusi motori a combustione interna, sistemi di propulsione con tecnologia a celle a combustibile e vari gradi di elettrificazione.

 

Sistemi fuel-cell – e-mobility per le lunghe tratte:

Le pile a combustibile consentono di percorrere lunghe tratte con tempi di rifornimento brevi e, grazie all'idrogeno prodotto con energia rinnovabile, il funzionamento del veicolo è a emissioni zero. Insieme alla svedese Powercell, Bosch intende commercializzare le pile a combustibile. Oltre alla pila a combustibile che converte l'idrogeno in energia elettrica, Bosch sta sviluppando tutti i componenti essenziali necessari a questi veicoli.

 

Sistema a 48 Volt – riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2:

I sistemi Bosch a 48 Volt si adattano a tutti i veicoli ibridi entry-level. La tecnologia immagazzina l'energia - di recupero della frenata e la rende disponibile quando il veicolo accelera, riducendo il consumo di carburante e le emissioni di CO2 fino al 15%.

 

Soluzioni ad alta tensione – cresce la gamma di veicoli ibridi ed elettrici:

I veicoli elettrici e ibridi rendono possibile la mobilità a zero emissioni locali nei centri urbani. Bosch aiuta le case costruttrici a progettare questi sistemi di propulsione e fornisce i componenti necessari. L'e-axle combina elettronica di potenza, motore elettrico e trasmissione in una sola unità. L'efficacia di questo modulo compatto è stata ulteriormente ottimizzata, consentendone l'applicazione a una più vasta gamma di veicoli.

 

Gestione termica – la giusta temperatura per i veicoli elettrici e ibridi:

Bosch utilizza la gestione termica intelligente per estendere l’autonomia dei veicoli elettrici e ibridi. La distribuzione dei flussi termici migliora l'efficienza della batteria e assicura che tutti i componenti lavorino nel range di temperatura ottimale.

 

Sistema flessibile per la misurazione dell'inquinamento - migliore qualità dell'aria nelle città:

Le stazioni di monitoraggio dell'aria sono ingombranti e costose e misurano la qualità dell'aria solo in pochi punti selezionati. Il sistema di misurazione dell'inquinamento dell'aria Bosch è composto da moduli compatti che possono essere facilmente distribuiti nelle aree urbane. Misurano i particolati e l'ossido di azoto, la temperatura, la pressione e l'umidità in tempo reale. I risultati aiutano a comprendere meglio le relazioni tra le diverse fonti di emissioni e l'ambiente. Sulla base di questi dati Bosch crea una mappa della qualità dell'aria e la utilizza per suggerire la pianificazione e la gestione del traffico nelle città.

 

Mountain bike elettriche – pedalare facilmente sui terreni più difficili:

Attualmente, le mountain bike elettriche rappresentano il segmento che cresce p- maggiormente nel mercato delle biciclette elettriche. Il nuovo sistema di trazione Bosch Performance Line CX è ulteriormente ottimizzato e presenta un profilo compatto. Il cambio a volano rende naturale la pedalata anche quando non c’è l'assistenza del motore.

 

Sistemi di assistenza e automazione – Bosch insegna alle auto a guidare

Sicurezza, efficienza, flusso del traffico, tempo: la guida autonoma è una delle chiavi per affrontare le sfide della mobilità del futuro. Oltre a disporre di un ampio portfolio di sistemi di assistenza alla guida, Bosch continua la sua attività di sviluppo di sistemi, componenti e servizi, rivolti alla realizzazione dei diversi livelli di guida autonoma.

 

Automated valet parking – via libera al parcheggio senza conducente:

Bosch e Daimler hanno installato il sistema di parcheggio autonomo nel garage del Museo Mercedes-Benz di Stoccarda. È il primo sistema di parcheggio a guida autonoma senza conducente (livello SAE 4) a conseguire un'approvazione ufficiale. Il servizio di Automated valet parking si attiva tramite App dallo smartphone. Il veicolo, come se fosse guidato da una mano invisibile, si parcheggia da solo senza supervisione umana.

 

Telecamera anteriore – elaborazione dell'immagine con algoritmi e IA:

La telecamera anteriore combina gli algoritmi di elaborazione dell'immagine con i metodi dell'IA. Nel traffico urbano congestionato, la telecamera può, per esempio, riconoscere e classificare in modo rapido e affidabile i veicoli, i pedoni e i ciclisti parzialmente nascosti da altri elementi o in fase di attraversamento, permettendo al veicolo di attivare un allarme o una frenata di emergenza.

 

Sensori radar – sensori ambientali per le situazioni di guida complesse:

L'ultima generazione di sensori radar Bosch è ancora più efficace nel rilevare l'area circostante il veicolo, anche con il cattivo tempo o in condizioni di scarsa luminosità. Il maggior raggio di rilevamento, l'ampia apertura e un'elevata risoluzione angolare consentono ai sistemi di frenata automatica di emergenza di reagire con maggiore affidabilità.

 

Sensore di movimento e posizione veicolo – localizzazione precisa dei veicoli:

Bosch ha sviluppato il sensore di movimento e posizione del veicolo (VMPS), che permette ai veicoli autonomi di determinare con esattezza la propria posizione all'interno della corsia durante la marcia. Il sensore di movimento e posizione del veicolo utilizza i segnali di posizionamento GNSS insieme ai dati di correzione e dei sensori di velocità ruote e dell'angolo di sterzata.

 

Connected horizon – ancora più preciso e aggiornato:

Bosch continua a perfezionare il suo connected horizon. La guida autonoma necessita di informazioni sempre più precise e in tempo reale sulle condizioni della strada mentre la si percorre, per esempio, la presenza di punti pericolosi, gallerie o l'angolo delle curve. Il connected horizon utilizza dati di mappatura estremamente accurati per fornire al veicolo questo tipo di informazioni in modo sicuro e affidabile.

 

Sistemi sterzanti elettrici – fondamentali per la guida autonoma:

Il servosterzo elettrico è una delle chiavi per la guida sempre più autonoma. Grazie al sistema ridondante, lo sterzo elettrico offre maggiore sicurezza. Nell'improbabile caso di un guasto, il sistema Bosch è in grado di conservare il 50% di funzionalità di sterzo nei veicoli.

 

Comunicazione tra veicoli, ambiente e utenti – Bosch porta la connettività nella mobilità

Veicoli che si avvisano a vicenda dei pericoli e che non hanno più bisogno della chiave di accensione: la mobilità connessa di Bosch semplifica la vita degli utenti della strada e aumenta sicurezza, praticità e piacere di guida. L'utilizzo è semplice grazie alle soluzioni intuitive di interfaccia uomo macchina. Una gamma di servizi personalizza la mobilità in base alle esigenze individuali.

 

Display 3D – display strumentazione con effetto profondità:

Il nuovo display Bosch 3D crea un realistico effetto tridimensionale visibile al guidatore e al passeggero. Questo offre una migliore visualizzazione dei sistemi di assistenza, per esempio, della telecamera per la retromarcia. I guidatori hanno una visione d'insieme più diretta delle informazioni importanti, come la distanza da un ostacolo e dagli altri veicoli.

 

Perfectly keyless – lo smartphone al posto delle chiavi:

Il sistema di accesso keyless di Bosch funziona con una chiave virtuale memorizzata sullo smartphone. Il sistema consente, infatti, di aprire automaticamente il veicolo, avviare il motore e chiudere di nuovo l'auto. I sensori installati nell'automobile riconoscono lo smartphone del proprietario con la precisione di un'impronta digitale e aprono il veicolo solo in caso di esatta corrispondenza.

 

Semiconduttori – i pilastri della mobilità connessa:

Senza i semiconduttori i veicoli moderni non si muoverebbero di un centimetro e Bosch è il fornitore leader di chip per il settore automotive. I sensoridi Bosch hanno numerose applicazioni come per esempio nei sistemi di navigazione quando il segnale del GPS si interrompe mantenendo stabile il comportamento del veicolo. Questi, in caso di incidente, spengono anche i veicoli elettrici per proteggere i passeggeri e consentire al personale di soccorso di intervenire in sicurezza.

 

Comunicazione V2X – scambio di dati tra i veicoli e l'ambiente circostante:

La guida autonoma e connessa è possibile solo se i veicoli comunicano tra loro e con l'ambiente circostante. Tuttavia non si è ancora definito uno standard normativo per lo scambio di dati vehicle-to-everything (V2X). La centralina elettronica ibrida di Bosch per la connettività V2X è universale e può comunicare tramite WiFi o connessione dello smartphone. In questo modo i veicoli possono avvisarsi a vicenda in caso di situazioni pericolose.

 

Computer di bordo - architettura elettronica di nuova generazione:

L'aumento di elettrificazione, automazione e connettività pone un carico crescente sull'elettronica dei veicoli. Bosch sta sviluppando centraline specifiche, sicure e potenti, note come computer di bordo, applicabili ai vari sottosistemi presenti sulle vetture

 

La batteria nel cloud – servizi per aumentare la durata della batteria:

I nuovi servizi cloud di Bosch aumentano la vita utile delle batterie nelle auto elettriche. Le soluzioni software smart analizzano lo stato della batteria basandosi sui dati in tempo reale relativi al veicolo e all'ambiente circostante e permettono di riconoscere fattori di stress della batteria, tra cui la carica veloce e i cicli di carica multipli. Sulla base dei dati raccolti, il software predispone misure per contrastare l'invecchiamento delle celle, come i processi di ricarica ottimizzati.

 

Servizi di previsione delle condizioni stradali – anticipare i possibili rischi:

Pioggia, neve e ghiaccio alterano la presa sul manto stradale, ovvero il coefficiente di attrito. Per far capire ai veicoli autonomi come adattare la guida alle condizioni stradali, Bosch ha sviluppato i suoi servizi di previsione delle condizioni stradali basati su cloud. Informazioni relative al meteo, alle caratteristiche del manto stradale e dell'ambiente circostante, così come i coefficienti di attrito previsti, vengono quindi trasmessi in tempo reale ai veicoli connessi tramite cloud.

 

Telecamera interna – un osservatore che aumenta la sicurezza:

Un colpo di sonno, una distrazione, la cintura di sicurezza slacciata: ciò che accade nell'abitacolo può avere conseguenze inimmaginabili. Il sistema di monitoraggio interno di Bosch, disponibile come opzione nelle configurazioni a una o più telecamere, riconosce le situazioni critiche in pochi secondi e avvisa il guidatore. Tutto questo si traduce in maggiore sicurezza.

FacebookTwitter

X

Right Click

No right click