masthead

 

Toyota Aygo X 2022 prova su strada test drive velocità massima consumi difetti tutto quello che devi sapere, Toyota Aygo X prova su strada, Toyota Aygo X test drive, Toyota Aygo X consumi, Toyota Aygo X velocità massima, Toyota Aygo X difetti e problemi

 

 

 

Leggi anche:

 

Novità auto 2022 elenco completo di tutte le nuove auto 2022

Novità auto 2023 elenco completo di tutte le nuove auto 2023

Novità auto 2024 elenco completo di tutte le nuove auto 2024

Novità auto 2025 elenco completo di tutte le nuove auto 2025

 

Auto invendute 2020 elenco completo offerte

Auto invendute 2021 offerte elenco completo

Auto invendute 2022 elenco completo offerte

Auto invendute quasi regalate elenco completo offerte

Offerte Promozioni auto nuove 2022 elenco completo prezzi migliori

Auto 2021 opinioni pareri difetti

Auto 2022 recensioni opinioni pareri difetti

 

 

 

La nuova Toyota Aygo X arriva finalmente nei concessionari, con un'ampia gamma di offerte e promozioni ed un prezzo di partenza scontato, non elevato e non così distante dalle altre city car.

In realtà, l'auto, senza sconti non costa poco per essere una city car, ma, tra abbandoni e rinunce, scarsi profitti e chiari insuccessi, rischia di rimanere l'unica city car sul mercato.

La qualità costruttiva è tipicamente Toyota, elevata, pur senza trovare particolari soluzioni o rifiniture. L'auto è ben fatta e non manca nulla.

La dotazione di serie è già molto completa, ma aggiungendo altri optionals il costo dell'auto aumenta di molto, poco giustificato per una city car.

Il comfort di marcia è elevato, almeno per chi siede davanti, dietro si è più sacrificati. Non elevata la rumorosità a bordo, buona la capacità del bagagliaio, comandi intuitivi e facili da raggiungere.

Lo schermo centrale può risultare leggermente piccolo nelle due versioni di ingresso, servirebbe quello da 9 pollici per vedere chiaramente bene tutto senza distrarsi dalla guida.

Il piccolo motore tre cilindri appare appena sufficiente per questa carrozzeria, non chiedetegli prestazioni da sportiva; va ovunque, come ovvio, ma certamente non ha un minimo di piglio sportivo, perfetto per la città, ancora meglio se unito al cambio automatico.

Infatti con il manuale si è sempre a fare 1-2-3 ... alla fine in una metropoli si rimpiange la comodità ed utilità del cambio automatico.

I consumi sono nella media, intorno ai 15 km/l, con punte di 17 km/l; il problema è che per far correre l'auto si spreme sempre a fondo il motore ed i consumi salgono.

Con la macchina a pieno carico si desidererebbe un motore più potente.

La velocità massima si attesta sui 160 km/h, che comunque si raggiungono con un lancio molto lungo.

In città la guida è comunque facile ed intuitiva, buona la manovrabilità del cambio e non affaticante l'uso della frizione, leggero lo sterzo.

Peccato che ora l'auto non è solo più alta, ma anche più lunga e larga, insomma si fatica di più a trovare un parcheggio.

Fuori città sarebbe anche un'auto divertente da guidare, almeno se ci fosse stata la possibilità di scegliere un motore più potente.

Buona comunque la tenuta di strada, la frenata e la precisione dello sterzo.

Alla fine, al pari di altre city car, l'auto è ben realizzata, confortevole, pratica, ma anche inutilmente piena di gadget elettronici fini a se stessi su di una city car, per giunta dalle prestazioni modeste, vedi il cruise control, oppure lo schermo centrale, tra l'altro anche piccolo.

Non riusciamo a vederla efficace fuori da una metropoli, se pure la sua estetica vuol lasciar pensare altro.

Segue la moda del momento dei SUV e presto seguiranno altri concorrenti.

Ottima auto, finita la fase di lancio, con un buono sconto può risultare una valida scelta.

Di certo è più personale di una Fiat Panda, questo potrebbe essere il suo successo.

 

 

 

FacebookTwitter
X

Right Click

No right click